Prestazioni occasionali 2022

prestazioni occasionali 2022

Con un emendamento in sede di conversione del Decreto Legge 146/2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale con Legge 215 del 17 dicembre 2021 in vigore dal 21 dicembre 2021, il Governo ha introdotto una rilevante novità in materia di prestazioni di lavoro autonomo occasionale previste dall’art. 2222 del Codice Civile.

OBBLIGO COMUNICAZIONE PREVENTIVA

Al fine di svolgere attività di monitoraggio e contrastare forme elusive di tale tipologia lavorativa, l’avvio dell’attività lavorativa dei lavoratori autonomi occasionali dovrà essere oggetto di preventiva comunicazione all’Ispettorato Territoriale del Lavoro (ITL) competente da parte del committente, mediante sms o posta elettronica certificata secondo le modalità operative applicate in caso di lavoro intermittente.

 

MODALITÀ DELLA COMUNICAZIONE

Le regole della comunicazione sono le stesse previste dalle disposizioni in materia di lavoro intermittente: prima dell’inizio della prestazione lavorativa o di un ciclo integrato di durata non superiore a 30 giorni, il datore di lavoro è tenuto a comunicare, oltre al codice fiscale del prestatore, la durata della prestazione mediante:

  • L’invio di una mail ad indirizzo di posta elettronica certificata;
  • Il servizio telematico appositamente previsto per i lavoratori a chiamata.

 

SANZIONI

Il mancato adempimento del nuovo obbligo di comunicazione preventiva prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa da 500 e 2.500 euro in relazione a ciascun lavoratore autonomo occasionale per cui è stata omessa o ritardata la comunicazione.

L’Ispettorato  Territoriale  del  Lavoro quando  riscontra  che  almeno  il  10  per  cento  dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro risulti occupato, al  momento dell’accesso   ispettivo,   senza   preventiva   comunicazione    di instaurazione  del  rapporto  di  lavoro   ovvero   inquadrato   come lavoratori autonomi occasionali in assenza delle condizioni richieste dalla normativa, nonché, a prescindere dal settore di intervento, in caso di gravi violazioni in materia di tutela della  salute  e  della sicurezza  del  lavoro, adotterà un provvedimento di sospensione.

 

LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE: LA DISCIPLINA

PREVISIONE NORMATIVA Art. 2222 Codice Civile
CARATTERISTICHE Lavoro proprio senza vincoli di subordinazione:

assenza di continuità, abitualità, professionalità e coordinamento con il committente

DURATA La durata del lavoro autonomo occasionale non può essere superiore a 30 giorni con lo stesso committente
CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE I lavoratori autonomi occasionali sono obbligati ad iscriversi alla Gestione Separata INPS se eccedono i 5.000 euro netti annui (cumulo fra i vari committenti)

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare il decreto legge originale cliccando qui:
DECRETO LEGGE 125 del 17 dicembre 2021

 

Lo Studio Arca resta a disposizione per ogni ulteriore chiarimenti in merito.

 

Sei un libero professionista, gestisci un’azienda o un’associazione?
Vuoi affidarti a uno Studio professionale?

Lo Studio Arca, grazie alla pluriennale esperienza di tre professionisti è a tua disposizione per coprire diverse aree d’interesse per lo sviluppo di progetti imprenditoriali, per la gestione della crisi d’impresa, l’ottimizzazione della gestione delle risorse familiari, la definizione dei migliori assetti proprietari e per gli adempimenti fiscali e civilistici.

Chiamaci per un appuntamento gratuito allo 0583.496946
oppure inviaci una mail a info@studio-arca.it