Assunzioni e infortuni sul lavoro durante la chiusura aziendale

infortunio assunzione lavoro

Le normative relative alla gestione dei propri dipendenti durante un periodo di chiusura non vanno mai sottovalutate. Durante un periodo di chiusura (per ferie o per festività) il datore di lavoro può avere la necessità di gestire degli infortuni o addirittura di dover assumere nuovi dipendenti, vediamo nei casi specifici quali sono gli adempimenti da seguire.

 

Comunicazione di assunzioni durante un periodo di chiusura

Qualora nel periodo di chiusura di un’azienda vi fosse necessità di procedere a un’assunzione, il datore di lavoro è obbligato a:

  • Compilare il modello cartaceo UniUrg (scaricabile qui);
  • Inviarlo al numero di fax server 848 800 131 almeno il giorno antecedente alla data di inizio del rapporto di lavoro.

Copia del modello andrà trasmessa anche alla mail aziendale unitamente alla ricevuta di avvenuto invio al Ministero del Lavoro. Al momento della riapertura, l’azienda provvederà infatti a completare la comunicazione di assunzione mediante l’invio del modello Unificato Lav.

Per chi non fosse in possesso di fax per evidenti esigenze di organizzazione è quindi necessario programmare tali assunzioni da effettuarsi in questo periodo comunicandole all’azienda con almeno 3 giorni lavorativi di preavviso in modo tale da poter far fronte alle comunicazioni obbligatorie tempestivamente.

 

Gestione degli infortuni nel periodo di chiusura dell’azienda

La denuncia/comunicazione di infortunio è l’adempimento al quale è tenuto il datore di lavoro nei confronti dell’Inail in caso di infortuni sul lavoro dei lavoratori dipendenti o assimilati soggetti all’obbligo assicurativo, che siano prognosticati non guaribili entro 1 giorno, escluso quello dell’evento, indipendentemente da ogni valutazione circa la ricorrenza degli estremi di legge per l’indennizzo, entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico.

In caso di infortunio mortale o con pericolo di morte, il datore di lavoro deve segnalare l’evento entro 24 ore con qualunque mezzo che consenta di comprovarne l’invio, fermo restando comunque l’obbligo di inoltro della denuncia/comunicazione nei termini e con le modalità di legge.

Il sabato è considerato giorno lavorativo (anche se l’azienda applica la settimana corta), di conseguenza la Denuncia/Comunicazione di infortunio, in scadenza nello stesso giorno, non può slittare al primo giorno lavorativo successivo.

La denuncia di infortunio deve essere compilata indicando i dati del datore di lavoro, del lavoratore e la descrizione dell’evento (i dati mancanti potranno essere in seguito integrati), scansionata e successivamente inviata dalla vostra casella di posta PEC all’ indirizzo PEC della sede INAIL di residenza del lavoratore.

Se hai dubbi o vuoi saperne di più sulla gestione dei tuoi dipendenti noi dello Studio Arca possiamo esserti d’aiuto.

 


Sei un libero professionista, gestisci un’azienda o un’associazione?
Vuoi affidarti a uno Studio professionale?

Lo Studio Arca, grazie alla pluriennale esperienza di tre professionisti è a tua disposizione per coprire diverse aree d’interesse per lo sviluppo di progetti imprenditoriali, per la gestione della crisi d’impresa, l’ottimizzazione della gestione delle risorse familiari, la definizione dei migliori assetti proprietari e per gli adempimenti fiscali e civilistici.

Chiamaci per un appuntamento gratuito allo 0583.496946
oppure inviaci una mail a info@studio-arca.it